Quattro calci e poca sobrietà.

Perché questo titolo particolare? Perché anche la persona di cui leggere in questo articolo è particolare, ma soprattutto molto caparbia e carismatica.

Tom Grennan nasce nel 1995 nel cuore dell’Inghilterra a Bedford ma vive a Londra. Appare sulla scena in breve tempo e la giovane età, ventitré anni,tom01 sembra non creare troppi ostacoli alla sua carriera.

Una serata tra amici, lui completamente ubriaco, inizia a cantare per la prima volta ad un karaoke, per gioco. Ma alla fine della canzone gli amici gli assicurano che il karaoke non ha portato sul palco nessuna classica figuraccia. Tom ha una voce eccezionale senza averla mai messa alla prova. Fino a poco tempo prima sembrava essere una promessa del calcio ma nel momento in cui incontra la musica è un fulmine a ciel sereno: inizia una nuova vita che lo porta a smettere di bere conducendolo verso il successo.

Sì, perché in una recente intervista, quando viene pubblicato in Italia il primo singolo di successo Sober, Tom dichiara di aver passato un lungo periodo in cui ubriacarsi lo faceva stare meglio nonostante i sensi di colpa il mattino seguente: lui stesso afferma che Sober lo fa sentire come sulle montagne russe. Era forse necessaria una grande passione per farlo crescere sotto molti aspetti.

L’occasione si presenta quando va a cantare alla BBC Radio 1 durante il programma della DJ irlandese Annie Mac. Ora si fa sul serio: niente serate tra amici, il football sembra ormai lontano.  I suoi primi lavori pubblicati come EP nel 2017 sono davvero molto validi e originali: la chitarra acustica mischiata alla voce corposa e lievemente ruvida ma in grado di raggiungere tonalità anche alte, la pronuncia impastata, in un inglese molto stretto e difficile da comprendere al primo ascolto per chi non è di madre lingua, provocano un’atmosfera inedita, in grado di incuriosire durante l’ascolto.DVH6EweWAAE3lIY

Oggi Tom è già famoso in gran parte dell’Occidente, prosegue nel suo tour che per ora non esce dai confini europei ma gli ultimi singoli inseriti nell’album Lighting Matches (2018) sono destinati a catturare un pubblico esteso, proprio perché si discostano dall’acustico e dalle tonalità blues del 2016 e 2017 per orientasi verso il pop e l’alternative rock.p06cldyw

Se per lavori futuri si manterrà sullo stile delle prime composizioni sicuramente potrebbe entrare tra i musicisti di un certo livello. Vedremo che decisioni Tom prenderà insieme alla casa discografica Insanity Records, per ora la bravura e l’originalità strabordano e per questo ascoltatelo con piacere e ad occhi chiusi… un sorriso di compiacimento non ve lo toglierà nessuno.

Sito Ufficiale

Annunci

Un pensiero su “Quattro calci e poca sobrietà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...